Comunicati

BENE IL “NO” DEL SINDACO CASINI AL FOLLE PROGETTO TOTO. E LA SNAM? IL SINDACO HA DIMENTICATO L’IMPEGNO PUBBLICO SOTTOSCRITTO CON I CITTADINI?

Sulmona (Località Case Pente)

Zona “Case Pente” Sulmona

Il Sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, ha finalmente deciso di sciogliere la sua riserva e di pronunciare un chiaro “No” all’assurdo progetto autostradale di Toto che, oltre allo scempio ambientale, darebbe un colpo micidiale al nostro territorio accentuandone l’isolamento, con danni enormi all’economia ed al turismo. A fronte di un attacco così pesante, che rischia di compromettere il nostro stesso futuro, è doverosa la massima allerta e, come ha preannunciato la stessa Casini, il coinvolgimento di tutti i Sindaci del comprensorio.

Abbiamo già conosciuto Toto quando, nel 2008, ha cercato di propinarci il suo cementificio con annessa mega cava-miniera dell’estensione di 400 ettari in località Colle Scipione, Colle Macerre: nella stessa area in cui la Snam vuole realizzare centrale e metanodotto. Il progetto della Toto Group prevedeva anche un tracciato ferroviario che, dallo stabilimento si ricollegava alla ferrovia Sulmona-Napoli, modificando, unitamente all’attività estrattiva della cava, l’aspetto paesaggistico dell’intera area ed un deposito di rottamazione degli aerei. Il tutto a fronte di un’occupazione esigua compreso l’indotto.

I cittadini, nonostante la grave crisi occupazionale, hanno compreso che l’insalubre ed impattante progetto di Toto andava respinto al mittente, si sono mobilitati e lo hanno battuto,

Sul progetto della Snam che minaccia il nostro territorio e sul quale “stranamente” il Sindaco Casini non ha detto né fatto nulla, riscontriamo che a tutt’oggi è stata ignorata la nostra lettera aperta di qualche settimana fa, così come risulta disatteso l’impegno pubblico sottoscritto in campagna elettorale davanti ai cittadini. Tale impegno prevede, tra l’altro, che tra i primi atti del nuovo Consiglio Comunale, vi sarebbe stata la riconferma della delibera con cui il Comune di Sulmona, il 30 ottobre 2015, ha bocciato qualsiasi ipotesi di centrale sia a gas che ad alimentazione elettrica. Ma, nel Consiglio Comunale convocato per giovedì 28, non figura l’argomento Snam. Le due questioni, Toto e Snam, sono certamente diverse, ma hanno dei punti in comune: entrambi i progetti rispondono unicamente agli interessi ed ai profitti delle società proponenti; entrambi sono imposti dall’alto e calpestano i diritti delle comunità locali; entrambi, se realizzati, comporteranno delle gravi conseguenze sul piano ambientale ed economico. Per di più gli impianti Snam metteranno in grave pericolo anche la nostra salute e la nostra incolumità. Quello della Snam è un mega progetto che interessa buona parte della Provincia dell’Aquila e, molto opportunamente, il Consiglio Provinciale, guidato dal Presidente nonché Sindaco del Comune di Pratola Peligna, Antonio De Crescentiis, ha ribadito la propria contrarietà al metanodotto ed alla centrale di compressione, anche nella fantasiosa “ipotesi elettrica”. I cittadini, che da otto anni e mezzo, sono impegnati per sbarrare la strada alla Snam, hanno fatto e continueranno a fare la loro parte. Ma in queste battaglie è fondamentale il ruolo della politica e dei rappresentanti istituzionali del territorio.

Auspichiamo, che il Sindaco Casini ponga, sul problema Snam, lo stesso impegno che preannuncia per il progetto Toto e che metta in campo iniziative adeguate agli attacchi cui il nostro territorio è sottoposto.

Chiediamo, perciò, che venga inserita tra gli argomenti del Consiglio Comunale di giovedì, anche la “questione Snam” e che da esso scaturisca, sia la riconferma della delibera del 30/10/2015, che l’impegno ad attivare unitamente ai Sindaci dei Comuni coinvolti, le iniziative già preannunciate dal Presidente della Provincia Antonio De Crescentiis: la richiesta al Governo di sospendere le procedure autorizzative per il metanodotto e la centrale di compressione di Sulmona e la convocazione del tavolo di confronto Stato-Regioni previsto dalla risoluzione parlamentare e finalizzato ad individuare soluzioni alternative al progetto presentato dalla Snam.

Sulmona, 25 luglio 2016

Comitati cittadini per l’ambiente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...